Micro Racconti

Racconti da : a

 

Bontà

Avrò letto almeno un migliaio di CV, e fatti anche di miei: con dovizia di informazioni e dettagli di ogni tipo. Mai, ma proprio mai, ho visto qualche cosa che somigliasse alla valutazione sulla bontà; caratteristica quasi sempre scambiata dal datore di lavoro come mollezza e debolezza di carattere in un mondo, quello lavorativo, di estrema competitività. Consigliere invece i responsabili del personale e i cacciatori di teste, di non adottare il vetusto modello anglosassone del capo "thought & demanding", ma di richiedere, tra i punti di forza e non di debolezza, la valutazione sul grado di bontà.