Micro Racconti

Racconti da : a

 

Namastè

Namastè : "Il Dio che è in me, saluta il Dio che è in te". Dio si è riservato il privilegio di avere una presenza diretta dento ciascuno di noi, senza intermediazioni. Questo frammento è più o meno silente, più o meno attivo in funzione di quanto ne abbiamo, prima, coscienza e, successivamente, di quanto ne accettiamo l'operosità per la nostra trasformazione. Così come il male non può che venire da dentro di noi, così lo è anche il bene. Tutto ciò che invece è fuori, è vento e polvere.